ZAMENHOF ART

galleria.zamenhof@gmail.com

WHATSAPP e CELLULARE 3392939712

 

SEDI ESPOSITIVE PERMANENTI:

Vi.P. Gallery

Valcamonica

Virgilio Patarini

Arte Contemporanea

Località Crist, via Nazionale, 35, 25050 Niardo (BS)  

Aperta  sabato e domenica h11-19. 

Altri giorni su appuntamento.  

Ingresso Libero. 

Cell. 3392939712; E-mail: galleria.zamenhof@gmail.com

Pagina Facebook

https://www.facebook.com/Vip-Gallery-Virgilio-Patarini-Arte-Contemporanea-

Vi.P. Gallery

Milano  Virgilio Patarini

Arte Contemporanea

Alzaia Naviglio Grande, 4  MILANO

Aperto dal martedi al venerdì ore 15,30-18,30 (orario invernale, estivo h16-19). Sabato e Domenica ore 11 -19  Ingresso Libero. Cell. 3392939712; E-mail: galleria.zamenhof@gmail.com

Pagina Facebook: 

 https://www.facebook.com/Vi.P.GalleryZamenhofArt/

IL NET-WORK

GALLERIE E SPAZI con cui ZAMENHOF ART e VI.P. GALLERY collaborano stabilmente

Galleria ItinerArte

Rio Terà della Carità -1046 Dorsoduro  - VENEZIA

Gallerista: Maria Novella Dei Carraresi

MUEF Art Gallery

via Angelo Poliziano, 78b - ROMA

Direzione artistica: Francesco Giulio Farachi, in collaborazione con Roberta Sole

SPAZIO EDEN Cislago

via Vittorio Veneto, 241 - Cislago (VA) Ass. Cult. A Est dell'Eden

Direzione artistica: Valentina Carrera, in collaborazione con Alessandro Baito

ZAMENHOF ART in 3 punti e poche parole

 

1. Dal 1998 ad oggi Zamenhof Art ha organizzato oltre 400 mostre a Milano, Roma, Napoli, Torino, Venezia,  Ferrara, Piacenza, Lecce e in tutta Italia e realizzato circa 150 cataloghi d'arte, una decina dei quali con l'Editoriale Giorgio Mondadori.

2. Gli spazi gestiti in permanenza, dal 1998 ad oggi, a Milano, sono stati : la Basilica di S. Celso (1999-2002), l'Atelier Chagall (2003-2013), la Galleria Mirò (2005/2006), la Galleria Zamenhof (2008-2013), lo Spazio E (dal 2013). A Torino: la Galleria20 (2013/2014). A Ferrara, 2015-2016 la Camel Home Gallery. 

3. Tra gli spazi più prestigiosi che hanno ospitato mostre e progetti Zamenhof Art, nel corso degli anni, ricordiamo: Castel dell'Ovo a Napoli (2016), Palazzo Racchetta a Ferrara (2010-2015), Palazzo Zenobio a Venezia (2012), Castello di Carlo V a Lecce (2010, 2011, 2012), Castello Estense di Ferrara (2010), Pinacoteca Civica e Palazzina Liberty di Imperia (2009), Castello Malaspina di Massa (2010), Palazzo Guidobono a Tortona (2012)

 

Pur avendo talvolta (raramente) realizzato mostre o cataloghi di artisti storici o storicizzati (come ad esempio Mario Schifano o Riccardo Licata), l'attività di Zamenhof Art è rivolta principalmente alla promozione di artisti giovani o comunque emergenti, out-siders, selezionati sulla base della qualità e dell'originalità, senza nessuna indulgenza a fenomeni di moda, a ragioni di censo o a clientelismi: artisti che siano capaci di coniugare perizia di esecuzione tecnica e freschezza di idee, tradizione e avanguardia, radici culturali e originalità.

 

UN'IDEA DI ARTE CONTEMPORANEA CHIAMATA "ZAMENHOF ART"

 

" Il tempo delle Avanguardie è finito. Si è aperto con l’Impressionismo e si è chiuso con la Transavanguardia. Per oltre un secolo ogni nuova generazione di artisti ha cercato di smarcarsi dalla generazione precedente proponendo una nuova, differente idea di arte contemporanea. Ora tutto questo sembra non funzionare più. Il meccanismo pare inceppato. A partire dal discorso generazionale.

Il progetto espositivo ed editoriale che da anni risponde al nome di “Zamenhof Art” mette in luce proprio ciò, presentando, di volta in volta, in contesti diversi e con diversi abbinamenti e articolazioni, una nuova ‘generazione’ di artisti che anzichè inseguire il nuovo a tutti i costi, rinnegando il lascito delle generazioni precedenti, cerca piuttosto di definire un linguaggio comune per l’arte contemporanea, una sorta di “koinè”, facendo tesoro delle ‘invenzioni’ delle Avanguardie, attraverso un paziente, complesso, raffinato processo di sintesi e contaminazioni.
E una prova lampante che un certo ‘meccanismo’ sia saltato balena agli occhi di tutti se si sofferma l’attenzione, senza pregiudizi ideologici, su di un fatto concreto, tangibile, facilmente riscontrabile: da molti anni ormai si è annullato un qualsiasi significativo ‘scarto generazionale’. Non a caso nel selezionare opere e artisti per questo progetto che in definitiva mira a definire al meglio che cosa si intenda per ‘Post-Avanguardia’ si è dovuto sempre necessariamente prescindere da vincoli generazionali. 

Per la prima volta, da oltre un secolo a questa parte, artisti di tre generazioni differenti stanno uno accanto all’altro e parlano (più o meno) la stessa lingua. E ad ascoltarla con attenzione ci suona come una lingua nuova e antica allo stesso tempo: inaudita eppure riconoscibile. Originale ma decifrabile". (V.P.)

Gabriele Marchesi

Gabriele Marchesi nasce nella bassa pavese negli anni ’50. Fin da adolescente dimostra una notevole abilità manuale ed artistica che nel corso degli anni approfondisce con rinnovata ricerca e studio delle tecniche pittoriche. Votato al genere figurativo, si muove fin dagli esordi con rappresentazioni che si avviano lentamente al raggiungimento di un iperrealismo intimo e poetico. La sua non è mera descrizione oggettiva del soggetto ritratto, ma l’oltrepassa guardando oltre, evidenziando il lato emozionale e romantico dell’opera che realizza. Il suo è un disegno impegnato, attento all’anatomia umana, scevro da grossolane forme sensuali, ma di fine eleganza che non perde mai il suo fascino nel corso del tempo.

Negli anni ’80 le sue opere risentono di una certa malinconia che ricorda il Romanticismo.

Nel 2000 avviene nell’artista una svolta determinante: rivolge la sua attenzione all’attuale e con forte partecipazione al presente dichiara che anche le immagini pubblicitarie sono arte. L’intenso scambio tra arte e pubblicità attraversa tutto il ‘900, e l’analogia e la separazione fra i due ambiti diventa sempre più complessa a fronte di una strategia commerciale del visivo, che ci affascina, ci coinvolge in modo sempre più perseverante. La propaganda pubblicitaria propone icone che se pur stereotipate di modelli maschili o femminili, sono continuamente mostrate dai media del nostro quotidiano. Gabriele Marchesi si differenzia, poiché dal puro concetto pubblicitario ne trae spunto, ispirazione, ne ricalca le pose, ma lo supera non limitandosi solo alla riproduzione oggettiva di una reclame, ma la esplora con un gusto che non dimentica mai l’identità del suo operato, con raffinata ricercatezza ed armonie proprie, coinvolgendo e trasmettendo emozioni anche all’osservatore, con elementi che vanno oltre i limiti della cornice, oltre il quadro stesso.

Le immagini ci appaiono trattate come una fotografia, virata in bianco e nero o in seppia e, pur prendendo a modello le caratteristiche propagandistiche, l’artista inserisce elementi preziosi nello sfondo, quali ricami che si fondono elegantemente con la trama del supporto utilizzato.

I seppia ed i rossi, i bianchi ed i neri si inseguono in un gioco ritmico, nella maggior parte delle sue opere, realizzate con alta maestria e padronanza della grafite e matite colorate, che si uniscono delicatamente  alle trame della tavola e alle cornici in ocra, rosso ed oro.

Questo travalicamento della pura ed indiscutibile immagine figurativa lo pone all’inizio di una nuova fase, che dimostra l’estrema consapevolezza di Gabriele Marchesi, di porsi a confronto con i temi contemporanei con sempre rinnovato rigore ed attenzione al presente.

 

ESPOSIZIONI PRINCIPALI

1978 -“L’Arte nel tempo libero” - Galleria il Centro - Pavia – Collettiva -19ª edizione Mostra Nazionale “ENAL”- “L’ Arte nel tempo libero” Salone cinquecentesco - l’ Aquila – Collettiva Galleria “Il Centro Pavia” – Collettiva 1979 -Tennis Club – Pavia – Collettiva -Comune di Besate (MI) - Collettiva  -Paviarte – Galleria – (PV) - Mostra del “Mini Quadro” - Collettiva  1980 -Galleria Paviarte – Collettiva  -Paviarte – Galleria  - Mostra Concorso “Premio Nazionale FIAF” -Galleria “ADA NEGRI” - Comune di Lodi (MI) –Personale -Galleria “ARTE MINERVA” - Pavia- Collettiva  1981-2ª Mostra di Pittura e Grafica - Comune di Belforte del Chienti (MC) - Collettiva -Cupola Arnaboldi – Pavia- Collettiva -Comune di Torre d’ Isola - In occasione dell’ Anniversario della morte di - Monsignor Cesare Angelini -Personale  1982 -Centro Culturale G.E.C. Milano - “La lucerna di Irnerio” – Collettiva -Centro Artistico Culturale “Giuseppe Amisani” - Comune di Mede (Pavia) - XII Concorso Nazionale di Pittura 1982 Ass. “Amici Pittura e Scultura”- Prima edizione Concorso Nazionale “Il Torrione d’ oro” - Città di Garlasco (PV) 1983 -Galleria “ADA NEGRI” - Comune di Lodi (MI) – Personale -Paviarte – Galleria  - Personale  1984 -Circolo Culturale  “ADA NEGRI” Lodi (Milano) – Collettiva-Concorso Nazionale di Pittura - “Valeggio sul Mincio” (Vr) 1986 Premio “Arte 1986” (Mondadori) segnalato tra i duecento finalisti del premio su 1905 partecipanti 1991 Comune di Trivero – Assessorato alla Cultura – Pro Loco - 11° Concorso Naz. di Pittura Contemporanea 1991 Conseguito Premio Comune di Trivero

 

2009 -Concessionaria Mazda – Duerre Motori – Lodi - Mostra personale  2010-“MEMOIRES” - KATANE – Nuova Galleria “Amici dell’ Arte “ – Catania – Collettiva -GRAL – SPAZIO ARTE – Pavia - “ARMONIA E BELLEZZA: LE FIGURE DEL DESIDERIO” – Personale. 2011 -Galleria “ MOUVANCES” – Place de Vosges, 2 – Parigi- Collettiva -Invitato ufficialmente a  “MAGIA ARTIGIANA 2011” - Salone Internazionale Svizzero - Centro Esposizioni Fevi – Locarno (CH) -Galleria “ WIKIARTE” - Bologna- Collettiva -“ARTE PADOVA 2011” – con Galleria “WIKIARTE” di Bologna -“ARTE PADOVA 2011” - con l’ass. culturale “VIBRAZIONI DELL’ ANIMA” (FI) -Artesia Centro Studi –Associazione Culturale-Eupilio (Como) - “PERCORSI D’ARTE COMO 2011” – Collettiva 2012 -“ARTE CREMONA 2012” – con “Galleria D’Arte Arigoni” (Mc) - “ARTE GENOVA 2012” – con “Galleria D’Arte Arigoni” (Mc) -LYONS CLUB MARTESANA  Vaprio D’Adda (MI) -  “MARTESANA” Rass. Artistica Internazionale V – Collettiva -ARTE CITTA’ AMICA (TO) – Personale -A.C.A.F. – ARTEMISIA GALLERY – (BG) - Collettiva d’Arte “IL NUDO D’AUTORE” -ARTING 159 – Lissone -  “CUT LOG” Parigi – Borse de Commercio- Collettiva -GALLERIA VIVI ARTE VIVA – (TO) - SALONE DEL LIBRO MILANO 2012 – Novegro- Collettiva - “ARTE PADOVA 2012” – con “Galleria D’Arte Arigoni” Macerata  -ARTEXPO GALLERY - 1° TROFEO BOEMIA 2012 - Hotel BOEMIA – Riccione  -A.C.A.F. – ARTEMISIA GALLERY – (BG) – Arte Fiera Dolomiti 2012 -A.C.A.F. – ARTEMISIA GALLERY – (BG) - Presso la G. CRISOLART GALLERY – New York-Personale 2013-1° BIENNALE INTERNAZIONALE ARTE DI PALERMO  -“ARTE CREMONA 2013” – con “Galleria D’Arte Arigoni” (M -“ARTE GENOVA 2013” – con “Galleria D’Arte Arigoni” (Mc)  -PLATINUM COLLECTION S.n.c. – Vittorio Veneto  C/O BIRLA MILLENIUM ART GALLERY – Londra- Collettiva  -GRAL – SPAZIO ARTE – PAVIA- Collettiva  -“IMMAGINE COLORE”- BIENNALE NIZZA MONFERRATO -GALLERIA AMART - BRUXELLES- Collettiva -GALLERIA D’ARTE “ANACAPRI”-ISOLA DI CAPRI – Collettiva -ARTEMISIA GALLERY (BG)- “ITALIA ARTE (TO) – GALLERIA FOLCO (TO) - Collettiva  -AD-AETERNUM – PALAZZO PONTIFICIO MAFFEI MARESCOTTI-GALLERIA LA PIGNA -Roma- Collettiva -“ARTE PADOVA 2013” – con “Galleria D’Arte Arigoni” (Mc) 2014 -GRAL – SPAZIO ARTE – PAVIA- Collettiva -ARTEMISIA GALLERY (BG)-Personale -ESPOSIZIONE ARTI VISIVE A ROMA 2014-Collettiva -PAVI ART 2014-con  Biancoscuro (Pv) -ART PARMA FAIR 2014 -ARTE FORLI 2014 -“EGOS VII Exhibition –ROYAL OPERA ARCADE GALLERY-LONDON-Collettiva 2015: 2° BIENNALE D’ARTE PALERMO-Collettiva MOSTRA PREMIO GALL. WIKIART (Bo)-Personale -“LA POESIA DEL SEGNO” GALLERIAD’ARTE STUDIO L. CARINI (Pc)-Personale -INCONTRO CON LA 56° BIENNALE D’ARTE DI VENEZIA - ARTISTI DI RILIEVO INTERNAZIONALE IN MOSTRA GALLERIA D’ARTE STUDIO L. CARINI (Pc)-Collettiva 2016: -PAVI ART-con  Biancoscuro (Pv) -“LE VIE DELL’ ES-L’ ISTINTIVISMO CREATIVO” SPAZIO. ESP. RINASCENZA CONTEMPORANEA (Ps) –Collettiva -MOSTRA PREMIO GALLERIA FARINI CONCEPT (Bo)-Personale -ARTE SALERNO 2016-PREMIO INT. ARTE CONTEMPORANEA 2017-PAVI ART-con  Biancoscuro (Pv) -ESPOSIZIONE TRIENNALE DI ROMA 2017 -PRINCEART-Salerno:”ARTE FIRENZE 2016” Premio int. d’arte Sandro Botticelli 2018 -PAVI ART-con  Biancoscuro (Pv) -ESPOSIZIONE INTERNAZIONALE D’ARTE CONTEMPORANEA-Organizzata da Princegroup/ Artetra Cava de’ Tirreni (Sa)-Mini personale -“ALSON-ART&DESIGN” (Mi)-Collettiva premio 2019 -“SEI ARTISTI DI RILIEVO NAZIONALE PER UN VIAGGIO AFFASCINANTE DENTRO E OLTRE LA FORMA” GALLERIA D’ARTE STUDIO L. CARINI (Pc) -“IL BACIO CHE NON TI HO DATO” Mostra d’arte contemporanea-Capri-Collettiv - Da settembre 2019 in permanenza presso la “VI.P. GALLERY MILANO” Naviglio Grande (Mi) diretta da Virgilio Patarini